Tuesday, March 11, 2008

Stranezze dal mondo: tracce di maglia per scaldare l’ambiente.

Sferruzzare non è più un passatempo da nonne e casalinghe represse, ma al contrario è diventato una moda in quanto rilassa, distrae e fa socializzare.
Da qualche anno è nata persino una strana forma di street art fatta a maglia.
Il movimento si chiama KnittaPlease, nato a Houston nel 2005, raggruppa uomini e donne del mondo, di ogni età e professione che di notte nel buio vanno fuori e coprono con colorati abiti di maglia: pali della luce, cartelli stradali, alberi, staccionate, panchine, antenne delle autoradio, pilastri di cemento… Sulle loro opere collocano tanto di etichette: una tag, con la dicitura " Knitta Please". Obiettivo? Intervenire nel paesaggio per ammorbidirlo, donandogli un aspetto più allegro e caloroso.

Si ha notizia di atti di kitting a New York, Parigi, Amsterdam, Londra, e addirittura sulla grande muraglia cinese. Sembra che tutto sia iniziato da un accesa discussione tra amiche su come riutilizzare gomitoli avanzati. Uhmmm a pensarci bene se curioso nella mia soffitta qualche gomitolo riciclato lo trovo ….quasi quasi inizio anch’io a sferruzzare.

http://www.knittaplease.com/

1 comment:

Ludovica said...

ahah!!!però è carina così la città!!!